Ridurre i costi aziendali – Eliminare sprechi

Ridurre i costi aziendali e eliminare gli sprechi: COSTI + MARGINI = PREZZO.

Il prezzo è legato al mercato ed alla concorrenza: i volumi vanno rapportati alla domanda e devono misurarsi con la concorrenza; è poi il mercato che ne stabilisce i valori; la concorrenza tende a portarli a ribasso; con il prezzo che tende a diminuire, pensando di avere gli stessi costi, è normale che si riducano i margini.

MA:ridurre costi 1

  • i margini significano anche “forza competitiva” che va valutata rispetto agli elementi chiave per il successo dell’organizzazione: QUALITA’, COSTI, TEMPI;
  • trascurando questi fattori aumentiamo anche i costi e siamo allora obbligati ad alzare i prezzi. Di fatto penalizziamo l’azienda nel mercato;
  • invece, lavorando per una riduzione dei costi, si può raggiungere un prezzo più competitivo aumentando il valore dell’azienda nel mercato.

Quindi dimentichiamoci dell’espressione  COSTI + MARGINI = PREZZO dove la somma matematica dei costi e dei margini di guadagno stabiliscono il prezzo da offrire; nasconde un approccio e delle convinzioni di una gestione fallimentare, situazioni in cui pochi comprerebbero. Consideriamo invece il prezzo come un valore imposto dal mercato, per il quale costi e margini non possono a loro volta superare certe soglie.

Dobbiamo valutare ed eventualmente modificare il modo in cui lavoriamo al fine di eliminare gli sprechi. Tramite?

  • Mappa del tempo ciclo e Linea del costo, analisi dei ritardi di lotto (coni di bottiglia, attese);
  • Value Stream Mapping, dove e come si genera il valore lungo le fasi dei processi aziendali, in modo trasversale;
  • Il programma TPM (Total Preventive Maintanance);
  • Problem Setting, Kaizen, Problem Solving, Error Proofing (ricerca degli errori);
  • Analisi di sovra produzione; ridurre le scorte a magazzino;
  • Eliminare i processi ripetitivi (tutti i “Ri”);
  • Il programma 5 S.

Sono molte, al giorno d’oggi, le imprese che si stanno trasformando in “aziende snelle, lean”, convertendo i loro sistemi di produzione di massa in sistemi appunto “snelli” in grado di migliorare la qualità, eliminare gli sprechi, ridurre i ritardi ed i costi totali. Andiamo a ridurre i tempi di attraversamento, migliorando il lavoro e l’uso dei materiali, ottimizzando le fasi gestionali ed operative.

Tramite specifici strumenti, tecniche e metodologie di analisi e di lavoro nel concreto, è possibile ridurre i costi, rispettare le consegne e ridurne i tempi. In un ambiente di questo tipo, implementando un approccio al miglioramento continuo, tutti i dipendenti cercano di aumentare le proprie capacità e conoscenze per migliorare i processi.

TAG: Ridurre i costi aziendalicosti aziendali